Servizi

Tag Archives | 1985

L’esperto: “Cinque fasce d’intervento”

Da: “Corriere della Sera” di sabato 2 novembre 1985 – Roma. “Uno dei meriti dei SAT romani è quello di avere eliminato l’impiego della morfina nella disintossicazione dei drogati, assolutamente insostenibile dal punto di vista terapeutico. La morfina, infatti, come l’eroina e a differenza del metadone, dà una grande tolleranza, quindi nel tempo l’organismo ha […]

Continue Reading

Carcerati: pazienti “scomodi”

Da: “Corriere della Sera” di domenica 12 maggio 1985 Pur essendo all’avanguardia per le terapie sperimentali adottate nella cura delle tossicodipendenze e malgrado i successi conseguiti, Villa Maraini non è mai salita alla ribalta delle cronache dei giornali. Ne chiediamo il perché al dottor Massimo Barra, fondatore e direttore del Centro. Barra ha 38 anni, […]

Continue Reading

Incontro con Massimo Barra

Da: ” ESS Psicodinamica” Anno I n. 1 ottobre/marzo 1985 Massimo Barra, direttore della “Comunità Terapeutica Villa Maraini”, Roma Ispettore nazionale dei Volontari del Soccorso della Croce Rossa (Vd.s.) Massimo Barra, fondatore e direttore della “Comunità Terapeutica Villa Maraini”, ispettore nazionale dei Volontari del Soccorso della Croce Rossa (V.dS.), ha tenuto il 2 maggio 1983, […]

Continue Reading

Une thérapeutique ouverte

Da: “Revue de l’Infirmière” publiée par la Croix-Rouge Franaise – N 12 Juin 1985 – Paris Cedex VILLA MARAINI Peut-etre plus tardivement apparue en Italie que dans les autres pays européens, la consommation de masse de drogues illégales a pris une telle ampleur en quelques années que l’on parle ici de l’explosion de la drogue. […]

Continue Reading

La Croce Rossa nel Sahel

Da: Croce Rossa Italiana Notizie Rivista Bimestrale Anno III – N.4 Luglio-Agosto 1985 Intervista a Massimo Barra Il Dottor Massimo Barra, Presidente della Commissione sviluppo della Lega ha visitato Niamey e tre paesi della regione per rendersi conto del lavoro della delegazione Sahel che, secondo lui, è “la più forte espressione della volontà di integrare […]

Continue Reading

Incontro con Massimo Barra

Da: Conferenza sulle tossicodipendenze presso l’Istituto di Psicoterapia Analitica e di Integrazione Corporea – 2 maggio 1985 Massimo Barra, direttore della “Comunità Terapeutica Villa Maraini”, Roma Ispettore nazionale dei Volontari del Soccorso della Croce Rossa (V.d.s.) Massimo Barra, fondatore e direttore della “Comunità Terapeutica Villa Maraini”, ispettore nazionale dei Volontari del Soccorso della Croce Rossa […]

Continue Reading

Sei drogato? Lo Stato non ti cura, licenzia

Da: “Corriere della Sera” del 19 febbraio 1985 – Roma. Dibattito con Muccioli sulle tossicodipendenze Lo Stato è generalmente un datore di lavoro di “manica” molto larga. Tollera quasi tutto. Non così invece nei confronti dei tossicodipendenti. Ne sa qualcosa Luigi Boe, commesso presso gli istituti di previdenza del Tesoro. Quando si è trattato di […]

Continue Reading

Dove si va per abbandonare l’eroina

Da: “Corriere della Sere” di venerdì 30 agosto 1985 I SAT (servizi di assistenza ai tossicodipendenti) a Roma sono 18. Secondo la legge dovrebbero fornire ai tossicomani assistiti un ventaglio di trattamenti (farmaceutici, psicoterapici, etc.) che però, in linea di massima, si riducono alla sola erogazione del metadone. “Questa sostanza – spiega il dottor Massimo […]

Continue Reading

Croce Rossa: appello al Governo “Volontari del Soccorso”

Da: “ANSA” – Roma, 28 gennaio 1985 Una mozione in cui si esorta il governo – e in particolare il ministero della sanità – ad approvare con urgenza il nuovo statuto della croce rossa italiana, ponendo così fine all’attuale gestione commissariale, è stata inviata stamani a palazzo Chigi dall’ Ispettore Nazionale dei “Volontari del Soccorso”, […]

Continue Reading

La Comunità terapeutica tra funzione e struttura

Convegno “La società scomoda, tra integrazione ed emarginazione” Roma 1985 Quello della “Società scomoda, tra integrazione ed emarginazione” è un titolo che ben si addice alle tossicomanie giovanili, quasi un leit-motif dialetticamente ricorrente tanto nelle storie individuali che in quelle collettive. I primi fumatori di hashish in Italia alla fine degli anni 60, se è […]

Continue Reading