Servizi

Tibet: Croce Rossa, temiamo uso forza contro proteste

Da: “ANSA” Roma, 19 marzo 2008

“Le restrizioni imposte all’entrata degli stranieri in Tibet nonché le direttive a quelli già presenti per uscirne fanno pensare che il governo cinese stia preparando un contenimento della protesta attraverso la forza”. E’ quanto teme il presidente della Croce Rossa Italiana, Massimo Barra, sulla base delle informazioni che sta raccogliendo il movimento della Croce Rossa sulla situazione in Tibet. Vista l’attenzione internazionale sulle proteste dei tibetani e la necessità di aumentare la credibilità internazionale della leaership locale in vista delle Olimpidi, “il governo cinese – dice Barra – potrebbe decidere al più presto di intervenire ricorrendo alla forza pur di sopprimere le proteste. Agitazioni che sembrano, tuttavia, destinate a durare anche nelle prossime settimane e che anche se sedate, non è detto che non ritornino in prossimità delle Olimpiadi, e diventare all’ improvviso violente”.

,