Servizi

Sicurezza: Barra (C.R.I.), decisione UE su censimento …

Da: “Adnkronos” Roma, 4 settembre 2008
… NOMADI UNA STORIA FINITA BENE
“Finora ne abbiamo identificati 1800 – ottima accoglienza nei campi”

Una storia finita bene. Così il presidente della Croce Rossa Italiana Massimo Barra commenta all’ADNKRONOS la decisione della Commissione Europea che ha stabilito che le misure adottate dal governo italiano per far fronte all’emergenza nomadi in Italia non violano le norme Ue, ”che conferma ciò che ho ripetuto sin dall’inizio”. “Continueremo con entusiasmo il censimento – continua Barra, che spiega di aver già consegnato il tesserino della Croce Rossa a ben 1800 persone – L’accoglienza è stata ottima, anche se – ammette Barra – abbiamo trovato le “porte chiuse” in due campi della capitale. Ma queste sono prese di posizione politiche delle organizzazioni che lavorano nei campi, che hanno suggerito ai nomadi in questione di rifiutare il censimento”. Barra giudica ‘”folli” le accuse di razzismo rivolte al governo e alla Croce Rossa, un’organizzazione che si è sempre distinta per essere “il guardiano dei diritti delle persone più vulnerabili”, precisa Barra, che conclude: “Se qualcuno all’inizio è partito con il piede sbagliato (mi riferisco a quanto accaduto a Napoli, dove sono state prese le impronte digitali), è stato merito della Croce Rossa averlo riportato sulla giusta strada”.

,