Servizi

Nomadi: censimento Roma; C.R.I., bene proposta Maroni su bimbi

Da: “ANSA” – Roma, 21 luglio 2008

“Ogni volta che si parla di azione umanitaria la Croce Rossa non può che essere soddisfatta”. Così il presidente nazionale della Cri, Massimo Barra, ha commentato la proposta del ministro degli Interni, Roberto Maroni, di dare cittadinanza ai bambini nomadi abbandonati, ma nati in Italia. Barra è giunto in via Magliana Vecchia, dove, in un campo abusivo, è partito ufficialmente il censimento della comunità nomade di Roma. Riferendosi alla proposta di Maroni, il presidente della Cri ha affermato: “Non crediamo che sia un fatto molto diffuso, però è positivo che si parli anche in termini umanitari di questo problema e non soltanto in termini repressivi.

Ciò è indicativo di un clima che va nella direzione giusta ed è frutto di questa attenzione che a noi non può che fare piacere come agenzia umanitaria”. Barra ha poi aggiunto che la proposta del ministro “sembra frutto del dibattito di questi giorni che ha fatto crescere una consapevolezza che prima non c’era: mi sembra un buon risultato anche incentivare una migliore comprensione con queste persone”.

,