Servizi

Immigrazione: Barra (C.R.I.), CPT si dotino di metadone e naloxone

Da: “ANSA” Torino, 25 maggio 2008

In ogni Cpt ci siano i farmaci necessari ad affrontare la condizione di tossicodipendenza degli ospiti: naloxone e metadone E’ l’appello che il presidente della Croce Rossa Italiana, Massimo Barra, rivolge ai responsabili dei centri di permanenza temporanea per immigrati. Barra ha insistito sull’argomento dopo la morte di un giovane tossicodipendente nel Cpt di Torino, dovuta probabilmente non alla dipendenza dalla droga ma ad una patologia virale. ”Le cause della morte saranno accertate dall’autopsia – ha detto – ma il fatto che si tratti di un tossicodipendente mi spinge comunque a chiedere ai responsabili dei Cpt che in ogni centro vi siano tra i farmaci di pronto intervento il naloxone per evitare le crisi da overdose e di metadone per evitare le crisi di astinenza. Spesso nei Cpt – ha aggiunto Barra – dove i tossicodipendenti sono tanti la sola parola tossicodipendente rischia di mandare in paranoia l’intera struttura. E in una situazione aggravata da mancanza di libertà questo può mettere in crisi anche gli apparati sanitari se non si dotano di questi due presidi fondamentali”.

,