Servizi

Tsunami: Minsalute Sri Lanka ringrazia Croce Rossa Italiana

Da: “AGI”; “Adnkronos”; “ASCA” – Roma, 28 dicembre 2007

A tre anni dalla tragedia dello tsunami che ha colpito il sud-est asiatico un apprezzamento per il lavoro svolto dagli uomini della Croce Rossa Italiana è stato espresso dal Segretario Generale del Ministero della Salute, delle Cure e della Nutrizione dello Sri Lanka, uno dei paesi che ha subito più vittime. “Il Ministero della Salute, delle Cure e della Nutrizione dello Sri Lanka apprezza profondamente l’immensa attività resa dalla Croce Rossa Italiana nella ricostruzione dei servizi sanitari nella Provincia Orientale dello Sri Lanka dopo la devastazione dello Tsunami del 2004 ed anche nell’assistenza alla popolazione allontanatasi dal proprio domicilio in questa Provincia – si legge in una lettera inviata al Presidente Nazionale della Croce Rossa italiana – siamo anche grati a lei ed alla Sua Organizzazione per i servizi resi a Vakarai nel costruire e poi gestire un ospedale da campo in tale area dapprima e poi nel ristabilire le attività sanitarie nell’ospedale di Vakarai, fornendo i necessari equipaggiamenti, mano d’opera, medicine e servizi di ambulanza. Senza la Vostra assistenza questo Ministero avrebbe trovato molto difficile ristabilire o riaprire l’ospedale di Vakara”.

“Tale documento è il miglior premio per il lavoro silenzioso di tanti operatori della CRI che hanno lavorato e che tuttora lavorano in condizioni difficili, dal punto di vista ambientale e della sicurezza, a rischio della propria incolumità personale per onorare la fiducia dei donatori e trasformare in opere il loro contributo – ha commentato Massimo Barra presidente della Croce Rossa Italiana – al capo missione a Colombo, Pino Ungaro, già Presidente del Comitato di Roma ed a tutti i suoi collaboratori va l’espressione della gratitudine della CRI e mia personale”.

,