Servizi

L’esperto: “Criminalizzare i tossicodipendenti è inutile e dannoso”

Da: “Il Mattino” giovedì 12 luglio 2007
Barra, presidente della Cri “Fondi straordinari ai Sert”

Basta con i paternalismi. Se vogliamo combattere la droga e aiutare chi finisce nel giro, dobbiamo cambiare tattica. Parola di Massimo Barra, Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana e direttore di Villa Maraini, tra i principali centri di assistenza ai tossicodipendenti.

E’ allarmato delle ultime cifre sul consumo di droga?
“La droga è un terremoto sociale. Perciò credo che i servizi antidroga dovrebbero essere equiparati alla Protezione civile, che per affrontare l’emergenza riceve fondi straordinari. Al contrario, i Sert, i Servizi per le tossicodipendenze, sono la Cenerentola delle Asl.”

Come si può arginare il dilagante abuso di cocaina e hashish?
“Prendendosi cura di chi fa uso di stupefacenti, specialmente se non intende smettere da solo. Dobbiamo andare a cercare i consumatori, con le unità di strada e nei luoghi dove i giovani si “fanno”. A consumare droghe pesanti sono sempre più spesso persone insospettabili. Si deve distinguere tra uso, abuso, dipendenza e mania, tra consumatori saltuari o abituali. L’intervento va diversificato ma la strategia è uguale: L’accoglienza”

Crede che punizioni più severe possono agire da deterrente?
“La criminalizzazione e la discriminazione sono inutili e dannose”

E’ favorevole alla liberalizzazione delle droghe leggere?
“No. La conseguenza sarebbe un’impennata dei consumi”.

,