Servizi

Immigrazione: conferenza Croce Rossa, impegno dei governi

Da: “ANSA” Roma 29 marzo 2007

La Conferenza Mediterranea della Croce Rossa chiede che il dramma dei migranti sia all’attenzione dei Governi, della società civile e degli operatori umanitari internazionali. E’ il messaggio – fa sapere la Croce rossa italiana – emerso nel corso della decima Conferenza Mediterranea che si sta svolgendo, fino al 31 marzo, ad Atene. Il Movimento, in particolare, ha manifestato il proprio impegno a favore dei migranti, in termini di risposta umanitaria, assistenza, sostegno, integrazione e lotta alla discriminazione. Alla Conferenza sono presenti, in qualità di “ospiti” entrambe le entità del Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa presenti a Cipro: fianco a fianco la Croce Rossa di Cipro e la Mezzaluna Rossa di Cipro Nord (sotto occupazione turca), così come la Croce Rossa Greca e la Mezzaluna Rossa Turca, che partecipano attivamente, fra l’altro – precisa la Cri – alle discussioni sulla necessità di estendere ed intensificare l’azione della Croce Rossa nelle prigioni di tutto il mondo.

“Ancora una volta – ha commentato il presidente della Cri, Massimo Barra – il mondo della Croce Rossa è più avanti del mondo della politica nella costruzione di un processo di cooperazione e di pace in tutte le zone piu’ a rischio del mondo”. Sull’esperienza italiana, Barra ha tenuto a sottolineare “l’ impegno della Cri nei Cpt e sulle spiagge del nostro paese 24 ore su 24. Anche se la lotta contro la discriminazione e la xenofobia può essere vinta solo con la formazione delle comunità locali e dei giovani che devono divenire veri e propri mediatori culturali, per permettere ad altri giovani, migranti, di inserirsi e farsi una nuova vita nei Paesi di accoglienza”.

,