Servizi

Croce Rossa: Barra, mai più interventi unilaterali all’ estero

Da: “ANSA” Roma 22 ottobre 2007

La Croce Rossa Italiana “non farà mai più interventi unilaterali all’estero. Ma solo bilaterali con la padrona di casa locale della Croce Rossa o Mezzaluna Rossa o interventi multilaterali con Ginevra”. A sottolinearlo è stato Massimo Barra, presidente della Cri, aprendo un seminario internazionale di tre giorni sugli aiuti umanitari organizzato a Villa Maraini a Roma. All’iniziativa, che ha visto fra l’altro la partecipazione di esponenti della Federazione internazionale della Croce Rossa, hanno aderito oltre un centinaio di persone fra le quali solo volontari ma anche amministratori locali e delle forze dell’ordine.

Barra ha di fatto “fatto ammenda delle volte in cui la Cri nel passato si è mossa in modo unilaterale”. Fra queste la prima parte dell’intervento della cri a Baghdad quando giunse sul luogo sotto scorta dell’esercito e senza tener conto della Mezzaluna Rossa. “Tutto ciò è contro l’ortodossia del Movimento. Nulla da dire invece – ha aggiunto Barra – sulla seconda parte dell’azione umanitaria sempre a Baghdad come anche della nostra presenza a Nassiriya come ausiliare” dello stato. Barra non ha escluso neanche interventi da realizzare insieme ad altre organizzazioni umanitarie. Due le priorità indicate sul piano territoriale, i paesi del Mediterraneo e l’America Latina. Sul piano delle tematiche, spicca la lotta alla tossicodipendenza e quindi la riduzione del danno e la prevenzione dell’Hiv.

,