Servizi

Croce Rossa: anniversario fondazione, gli auguri di Barra

Da: “AGI” – Roma, 14 giugno 2007

In occasione dell’anniversario di fondazione della Croce Rossa Italiana, che si celebra domani, il Presidente Massimo Barra manda un messaggio a tutte le “donne ed uomini di Cri, legittimi eredi adottivi delle donne di Castiglione delle Stiviere che cercavano e curavano i feriti degli eserciti della Battaglia di Solferino al grido di ‘Tutti Fratelli’ e di Cesare Castiglione considerato primo Presidente Generale della CRI, quale fondatore del Comitato Milanese per il soccorso ai militari feriti in guerra, giungano gli auguri e la gratitudine di tutta l’Associazione, nella ricorrenza del 15 giugno”.

Il messaggio del presidente della Cri continua ricordando “i milioni di chilometri percorsi ogni anno per soccorrere e trasportare ammalati e feriti; i milioni di vulnerabili che godono della Vostra assistenza e del Vostro sorriso; l’attività dei Comitati locali che costituiscono l’occasione per le Comunità di organizzarsi a favore dei più deboli; le riserve di personale, competenze e mezzi pronti ad essere mobilitati per ogni tipo di emergenza; le migliaia di corsi e di attività formative di ogni tipo che contribuiscono ad addestrare cittadini attivi di fronte alle piccole e grandi difficoltà quotidiane; la diffusione in tutte le fasce della popolazione di concetti di non discriminazione, tolleranza, rispetto dei Diritti dell’uomo e delle diversità; la possibilità per i giovani di diventare protagonisti nel campo della protezione e del soccorso; le migliaia di manifestazioni cui il popolo italiano partecipa con affetto e gratitudine, godendo del fascino protettore dell’emblema; la Ausiliarietà nei confronti dei pubblici poteri ed in particolare dei servizi di Sanità Militare; le migliaia di ore trascorse negli ospedali civili e militari; la presenza capillare su tutto il territorio nazionale; le operazioni di soccorso e sviluppo all’estero: questo il patrimonio che ci è stato trasmesso e che noi tutti, Uomini e Donne della Croce Rossa Italiana, inseriti nel più ampio e poderoso complesso della Croce Rossa Internazionale, abbiamo saputo e sappiamo far fruttare con la nostra azione quotidiana al servizio del Paese”. “L’odierna celebrazione – conclude Barra – sia per ognuno di noi occasione di orgoglio per la profondità delle nostre radici e di rinnovato impegno, a fronte delle tante difficoltà che ogni giorno incontriamo”.

,