Servizi

Barra: C.R.I. continuerà ad appoggiare attività sanitaria

Da: “Apcom”; “ANSA” – Roma 23 gennaio 2007
Presidente Croce rossa italiana rassicura delegazione irachena

La Croce rossa italiana continuerà ad appoggiare e sostenere le attività sanitarie in Iraq. Lo ha affermato il presidente della Cri, Massimo Barra, ricevendo a Roma una delegazione di responsabili sanitari iracheni. “La Cri metterà il proprio impegno nell’esaminare tutte le ipotesi per continuare ad appoggiare, anche in modalità diverse dal passato, le attività sanitarie essenziali per la vita e il benessere degli iracheni”, ha sottolineato Barra.

Nel corso dell’incontro, Sebbah Nory Jaber e Hani M. Bader dell’Ospedale chirurgico del City Medical Hospital di Baghdad “hanno ringraziato la Cri per quanto ha fatto e sta facendo in favore del popolo iracheno, della chirurgia nel suo complesso, sia aprendo il reparto ustionati, equipaggiandolo e addestrando il personale medico e paramedico locale, sia dando un forte appoggio anche agli altri reparti dell’Ospedale chirurgico”, si legge in un comunicato della Croce rossa italiana. “Il direttore Sebbah ha esposto le esigenze acute per le quali l’aiuto della Cri è ancora richiesto (farmaci salvavita, farmaci antirigetto, antitetanici, antibiotici, formazione e aggiornamento del personale, ecc.)”, continua la nota.

,