Servizi

Summit Nobel Pace: Barra (C.R.I.), rispetto per le diversità

Da: “ANSA” Roma 17 novembre 2006

Povertà, fratellanza, ruolo della Croce Rossa Internazionale per la pace nel mondo. Sono stati questi i temi al centro dell’intervento di Massimo Barra, Presidente della Croce Rossa Italiana, al VII Summit mondiale dei premi Nobel per la Pace. Il Presidente Barra ha ribadito l’importanza del forum dei vincitori dei premi per la Pace nell’ispirare i popoli di tutti gli angoli del mondo a “dedicarsi agli ideali di pace e fratellanza di Alfred Nobel”. “Sono sicuro – ha sottolineato Barra – che tutti noi difendiamo un mondo libero dalle armi nucleari e sono certo che tutti i miei colleghi della Croce Rossa nel mondo condividono questa posizione”. “Abbiamo bisogno di un nuovo impegno per il rispetto delle diversità” ha aggiunto Barra che al Summit ha rappresentato la Croce Rossa Internazionale più volte insignita del Premio Nobel per la Pace, dopo che il prestigioso riconoscimento fu assegnato al Fondatore Henry Dunant. “Rivolgiamo ai Governi e ai diversi settori della società – ha concluso il presidente della Cri – un appello a combattere ogni forma di discriminazione e pregiudizio e a impegnarsi per ridurre ed eliminare oppressione e povertà”.

,