Servizi

Iraq: Barra (C.R.I.), ustioni tra le principali emergenze

Da: “ANSA” – SANREMO (IMPERIA), 20 febbraio 2006

“Sono le ustioni una tra le più grandi emergenze in Iraq. Dall’inizio del nostro mandato umanitario, siamo intervenuti per portare assistenza in oltre 120.000 casi”: la situazione è stata descritta dal presidente della Croce Rossa Italiana, Massimo Barra a Sanremo per l’apertura del primo corso di Diritto internazionale umanitario per operatori di Croce Rossa impegnati nelle missioni umanitarie internazionali. “Nella maggior parte dei casi, si tratta di interventi per bruciature e ustioni – ha proseguito Barra – provocate dall’uso indiscriminato di taniche di benzina, bombolette del gas e soprattutto armi. In Iraq sparano tutti, anche per festeggiare.

Senza contare gli incidenti domestici, il cui numero è assai elevato”. Nel ribadire l’impegno all’estero della Cri, il Presidente Barra ha sottolineato che sono attualmente impiegate, in terra straniera, oltre 150 unità. Si va dai Paesi in guerra, come l’Iraq, a quelli che hanno subito catastrofi ambientali, come lo Sri Lanka o il Pakistan.

,