Servizi

Il no profit laico più a sinistra che al centro

Tratto da: “L’Indipendente” del 28 marzo 2006

… Intanto, dopo la fine dell’era Scelli, il commissario straordinario nominato dal governo Berlusconi, alla guida della Croce Rossa siede finalmente un presidente. Massimo Barra, democraticamente eletto dai delegati delle sedi regionali e provinciali e sulla cui nomina – garantisce una fonte ben informata – non c’è stata alcuna ingerenza governativa. Di certo rispetto ai tempi di Scelli, nel palazzo della Cri si respira un’aria diversa, più rilassata: niente più pass all’ingresso, né dispositivi elettronici fuori la presidenza, né striscioni inneggianti “all’eroico” commissario. Fine di tempi e commissari straordinari, la Croce Rossa torna alla normalità.

,