Servizi

Croce Rossa: Herry Dunant, storia di un pioniere umanitario

Da: “ANSA” – Roma, 8 Maggio 2006

Un pioniere dell’idea di un umanitarismo internazionale: così si può definire Herry Dunant, il fondatore della Croce Rossa Internazionale, alla cui storia è dedicato il film “Harry Dunant. La Croce Rossa” del regista svizzero Dominique Othenin-Girard, presentato questa sera a Roma, in anteprima nazionale, in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. “Ho provato a raccontare la storia di Herry Dunant in maniera semplice – ha detto il regista presentando il film – il messaggio di questa opera vuole essere il valore della compassione”. Anche l’ambasciatore della Svizzera in Italia, Bruno Spinner, intervenendo alla presentazione, ha parlato di un messaggio forte del film “per il rispetto della vita umana”. L’opera umanitaria di questo uomo, a cui solo dopo più di trent’anni fu attribuito il riconoscimento del premio Nobel per la Pace ha “trovato eco – ha aggiunto l’ambasciatore – anche a Ginevra, diventata sede dell’organizzazioni per i diritti dell’uomo”.

“Sfidando il mondo – ha sottolineato il presidente della Croce Rossa Italiana, Massimo Barra – Dunant ha stabilito il principio che i combattenti feriti vanno assistiti senza tener conto dell’esercito a cui appartengono”. La pellicola narra come il 24 giugno 1859 Dunant, dopo aver visto sul campo di battaglia di Solferino decine di migliaia di soldati feriti lasciti al loro destino, decida di fondare una organizzazione internazionale neutrale dedita all’assistenza medica dei soldati feriti e alla protezione del personale di soccorso. Sfidando le numerose opposizioni alla sua idea “rivoluzionaria”, il futuro premio Nobel riuscì a convincere l’imperatore francese Napoleone III e i vertici di molti altri paesi europei a sottoscrivere lo statuto di quella che sarebbe poi diventata la Croce Rossa.

,