Servizi

8 marzo: Presidente Barra rende omaggio a donne Croce Rossa

Da: “ANSA”; “ASCA” – Roma, 7 marzo 2006
CON UNA LETTERA INDIRIZZATA A LORO

Con una lettera indirizzata alle 30mila iscritte del comitato femminile, alle 16mila infermiere volontarie e alle oltre 40mila tra volontarie del soccorso, donatrici di sangue e pioniere, il presidente, Massimo Barra, ha voluto riconoscere il ”grande valore” con cui le donne impegnate nella Croce Rossa contribuiscono alla realizzazione dei principi fondamentali che muovono il Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. ”La loro vicinanza ai bisogni fondamentali e all’origine e allo sviluppo della vita stessa si legge nella lettera ne fa una risorsa indispensabile per la crescita della nostra organizzazione e per l’evoluzione in senso pacifico e solidale della societa”’.

Barra ha voluto, inoltre, sottolineare come il Movimento rivolge un pensiero particolare e offre un aiuto concreto alle donne coinvolte nelle drammatiche conseguenze dei conflitti armati e a quelle vittime di soprusi e abusi. Un impegno rinnovato in questa giornata di celebrazione per le donne: la Croce Rossa Italiana, al fianco del Comitato Internazionale, della Federazione Internazionale e delle altre Societa’ nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa ”e’ chiamata – prosegue Barra – a garantire risposte sempre piu’ mirate ed efficaci alle specifiche esigenze delle donne”. Figure femminile – ricorda – hanno da sempre segnato la storia del Movimento, figure coraggiose come Florence Nightingale o le donne di Castiglione, che con la loro opera hanno contribuito a definire gli stessi Principi ispiratori dell’organizzazione.

,