Servizi

Torino 06: Presidente C.R.I. tra tedofori

Da: “Adnkronos” di gioved√¨ 08 dicembre 2005
Massimo Barra alla cerimonia con ex tossicomane Cinzia Merlonghi, rappresentano Croce Rossa

Tra i 10.001 tedofori che si passeranno la prestigiosa torcia olimpica sul territorio nazionale, fino alla cerimonia di apertura dei Giochi invernali di Torino a febbraio, ci sono anche Massimo Barra, presidente in pectore della Croce Rossa Italiana, e l’ex tossicomane Cinzia Merlonghi, presenti stamani al Quirinale alla cerimonia di accensione della fiamma olimpica da parte del Capo dello Stato Ciampi.
Massimo Barra, medico fondatore e direttore di Villa Maraini, la comunita’ romana di recupero per tossicodipendenti, vanta ben 50 anni di vita da volontario all’interno della Croce Rossa Italiana.

Domenica prossima Barra sara’ eletto Presidente Nazionale della Cri, unico candidato, succedendo a Maurizio Scelli, che ha guidato l’organizzazione in regime di commissariamento per tre anni. Attualmente Barra e’ Presidente della Commissione sviluppo della Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, organismo per il quale ha ricoperto fino al mese scorso anche la carica di Vicepresidente.

Cinzia Merlonghi, ex tossicomane sieropositiva, 9 anni fa fu protagonista delle cronache per aver ricevuto la grazia dall’allora Presidente della Repubblica Scalfaro. La Merlonghi, ex detenuta, nel 1997 dopo essere uscita dal tunnel della droga grazie al programma di reinserimento sociale di Villa Maraini, avrebbe dovuto rientrare in carcere per reati commessi in precedenza. Nel frattempo era impegnata attivamente con l’Unita’ di Strada della Cri per il recupero dei tossicodipendenti. Grazie all’appello unanime del mondo politico e istituzionale proprio il giorno dell’ingresso in carcere la Merlonghi fu graziata da Scalfaro. Oggi e’ nonna felice e lavora tuttora con l’Unita’ di Strada della Cri.

,