Servizi

Croce Rossa: chi è Massimo Barra

Da: “Adnkronos” Roma, 11 dicembre 2005

Salvo colpi di scena, entro questo pomeriggio la Croce Rossa Italiana avrà il suo nuovo presidente, in sostituzione del commissario straordinario Maurizio Scelli. Le previsioni del voto indicano a maggioranza Massimo Barra, vicepresidente della federazione della Croce Rossa Internazionale e della Mezzaluna Rossa. Nato a Roma nel 1947, Massimo Barra ha dimostrato sin dalla tenera età la sua passione per il volontariato diventando Volontario della Croce Rossa a soli 8 anni. La sua grande dedizione alla causa lo portano a diventare pochi anni dopo vice presidente e successivamente presidente del Gruppo di Roma della Croce Rossa Italiana. Ha ricoperto la carica di Presidente Nazionale di Pionieri della CRI per 8 anni e per 21 anni è stato Ispettore Nazionale dei Volontari del Soccorso.

È stato eletto dalla Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, dal 1974 al 1982 Presidente della Commissione Giovani, dal 1982 al 1990 Presidente della Commissione Sviluppo e dall’aprile del 2004 Vice-Presidente della Federazione di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, compiendo oltre 300 missioni che lo hanno portato in più di 80 Paesi. Oltre alla Croce Rossa, le sue attenzioni sono da tempo rivolte al problema della tossicodipendenza. È stato uno dei primi medici in Italia a prendersi cura dei tossicomani: fin dal 1974 al Centro delle Malattie Sociali del Comune di Roma e poi fondando nel 1976 Villa Maraini, comunità terapeutica per tossicomani, di cui è tutt’ora Direttore. Primario della Clinica Madonna del Tufo dal 1986 al 2005, dal 1998 al 2003 Presidente di E.R.N.A., il network della Croce Rossa Europea sull’Aids, nel 2003 membro del Board del Global Fund delle Nazioni Unite (GFATM), Barra è autore di centinaia tra pubblicazioni e articoli aventi come oggetto la Croce Rossa, la tossicomania, il Primo Soccorso e l’Aids.

Lo scorso 13 novembre Massimo Barra è stato eletto, all’unanimità, alla carica di Presidente della Commissione Mondiale sullo Sviluppo della Federazione Internazionale della Croce Rossa. La Commissione Mondiale sullo Sviluppo ha il compito di migliorare l’efficacia e l’efficienza delle Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa nel mondo. Con la scontata nomina di Barra la Croce Rossa Italiana assume una responsabilità-chiave nella Croce Rossa Internazionale, con particolare riferimento ai rapporti nord-sud e alle relazioni tra Società Nazionali dei paesi sviluppati e Società Nazionali dei paesi in via di sviluppo.

,