Servizi

Barra sarà il presidente della Croce Rossa Italiana

Da: “Giornale di Sicilia” di lunedì 12 dicembre 2005

Un ente “ausiliario” dei poteri pubblici e del governo ma “autonomo e superpartes”. In procinto di essere eletto presidente della Croce Rossa Italiana, Massimo Barra, parla di quella che sarà l’organizzazione che ha in attivo 300 mila volontari. Vuole che sia la “più grande e la più importante d’Italia, un ponte fra il governo e la società civile. Ausiliaria dei poteri pubblici ma autonoma e indipendente da questi”.

,