Servizi

“Villa Maraini? Dimenticata”

Da: “Il Giornale d’Italia” di martedì 20 aprile 2004 – Roma.
SOCIALE
Il direttore Massimo Barra polemizza con la Regione Lazio per fondi promessi e non dati
“Quando c’è la volontà politica, allora i soldi si trovano”

La decisione della Regione Lazio di destinare 150.000 euro a favore della Fondazione laboratorio per le politiche Sociali, Labos, per il progetto “Sviluppo delle iniziative di rete per l’inclusione sociale e lavorativa di soggetti deboli”, come i minorati psichici o gli ex dipendenti, ha lasciato l’amaro in bocca coloro che da questo progetto si sentono esclusi, come ad esempio la Fondazione Villa Maraini che da anni si occupa del recupero e della cura dei tossicodipendenti.

Sul progetto regionale, che di fatto esclude Villa Maraini dai finanziamenti, il suo direttore, Massimo Barra a questo proposito ha commentato: “Mi fa piacere che l’assessore Formisano abbia trovato un finanziamento per le persone vulnerabili della sua Provincia. Questo vuol dire che quando c’è la volontà politica i soldi si trovano. Mi indispettisce però il fatto che per Villa Maraini né le giunte di destra né quelle di sinistra abbiano dimostrato altrettanto zelo. E’ vergognoso che per far sopravvivere un servizio pubblico come il nostro, unico nel suo genere, dobbiamo umiliarci a chiedere i soldi alla gente”, ha sottolineato Barra.

Niente aiuti dunque per Villa Maraini, da tempo ormai in affanno economico per la scarsità delle sovvenzioni erogategli dagli Enti Pubblici convenzionati, e dal sottofinanziamento. Una situazione che circa un mese fa ha costretto Villa Maraini a lanciare una sottoscrizione popolare attraverso lo slogan “Anche un euro per salvare Villa Maraini”.

Sull’importanza di salvare Villa Maraini sono intervenuti diversi parlamentari che hanno difeso l’importanza della Fondazione, che svolge un intervento sociale e sanitario di prevenzione e recupero dei tossicodipendenti. Sul problema di Villa Maraini, a suo tempo, vi fu l’intervento del deputato Verde Paolo Cento. Cento parlò, ed espresse il parere che la chiusura di Villa Maraini avrebbe conseguenze drammatiche per i giovani assistiti, che rischiano di essere abbandonati a se stessi.
In conclusione, mentre da una parte si dichiara la guerra alla droga dall’altra esiste la realtà di Villa Maraini in lotta con i fondi per proseguire la propria attività.

,