Servizi

Droga, solidarietà da Rebibbia

Da: “Il Giornale D’Italia” di giovedì 25 marzo 2004
I detenuti del carcere romano raccolgono 5.000 euro per Villa Maraini

I detenuti di Rebibbia hanno devoluto 5.000 euro, frutto di una colletta, alla fondazione Villa Maraini. La donazione è stata annunciata da Diego, uno dei reclusi, in una lettera. «Questa mattina si legge nel testo sono rimasto colpito dal suo appello. Sono andato all’aria, come tutte le mattine ma con una motivazione precisa: diffondere il vostro messaggio agli altri detenuti.

Tutti quelli che hanno la possibilità di farlo sono stati prontamente disponibili ad aiutarvi. D’altronde come potremmo non farlo? Dovremmo dimenticare tutto ciò che avete fatto e che continuate a fare per noi con tanta dedizione». Il denaro è stato poi versato conto corrente postale 78172004 intestato a Villa Maraini onlus.

«Questa sottoscrizione ha detto Massimo Barra se da un lato ci inorgoglisce perché dimostra il grado di penetrazione di Villa Maraini tra tossicomani ed emarginati dall’altro ci deprime perché sottolinea ancora una volta la cecità delle istituzioni nei confronti del fenomeno droga, usato solo a fini di strumentale lotta politica di parte.

Sono centinaia i reati prevenuti ogni giorno da Villa Maraini ma la cosa non sembra interessare. Ciò che più ci indispettisce è che la nostra vicenda venga utilizzata strumentalmente dalle opposte forze politiche per continuare a combattersi anziché passare dalle chiacchiere alle azioni».

,