Servizi

Droga: Barra, sbagliato criminalizzare vittime

Da: “ANSA” di martedì 2 novembre 2004
SERVE APPROCCIO SANITARIO A PROBLEMA

Un approccio sanitario al problema droga che non criminalizzi i tossicodipendenti: è la via indicata da Massimo Barra, vicepresidente della Federazione internazionale della Croce Rossa, in occasione di un seminario sulle politiche concernenti il fenomeno droga organizzato da The Senlis Council a Venezia.

“La scelta – ha dichiarato Barra – è chiara: se si vogliono rispettare i diritti umani e promuovere valori umanitari, inclusione e armonia sociale, allora un razionale approccio sanitario è la via da seguire”. A questo proposito Barra ha annunciato che la Croce Rossa è determinata a essere in prima linea nell’ambito di politiche internazionali che privilegino questo approccio. “Il fatto che le vittime dell’uso illecito di droga siano criminalizzate e stigmatizzate dalla società nei suo complesso – ha osservato Barra – è un vero fallimento dei nostri tempi”.

,