Servizi

Sri Lanka: Croca Rossa, governo impedisce arrivo aiuti

Da: “ANSA” – Roma, 18 maggio 2009. Ripreso da: “il Riformista” del 19 maggio 2009

Il governo dello Sri Lanka permetta l’accesso alla Croce Rossa ed alle organizzazioni umanitarie per il soccorso delle vittime del conflitto. E’ l’appello che lancia Massimo Barra, vice presidente della Croce Rossa Internazionale-Commissione permanente, accogliendo la preoccupazione, per l’attuale mancanza di cure per malati e feriti, espressa da una delegazione di rappresentanti di alcune organizzazioni della diaspora Tamil in Italia e in Gran Bretagna, ricevuta oggi pomeriggio a Roma. Barra riferisce, fra l’altro, che da nove giorni il Cicr (Comitato internazionale della Croce Rossa) sta cercando di entrare, senza successo, nella zona nord-est dello Sri Lanka perché “ci sono migliaia di feriti e vittime dei combattimenti che si sono tenuti nelle scorse settimane e che necessitano di urgenti cure”.

L’esponente del movimento ricorda che “i governi sono obbligati, secondo la Convenzione di Ginevra, all’assistenza delle vittime civili. Ora il governo dello Sri Lanka deve permettere l’accesso sia alla Croce Rossa sia ad altre organizzazioni umanitarie per soccorrere i feriti. Al momento feriti e malati non hanno alcuna assistenza e questo ci preoccupa”. La decisione di impedire i soccorsi, per Barra, poi “non è giustificabile in alcun modo e tanto meno come strategia militare” visto che il governo è uscito vittorioso dal conflitto.

,