Servizi

Riduzione danno: Villa Maraini, bene si Croce Rossa

Da: “ANSA” – Roma, 10 dicembre 2003

E’ un “grande passo avanti”. Così la Fondazione Villa Maraini giudica la recente sollecitazione da parte della Croce Rossa Internazionale ad applicare le strategie di riduzione del danno. L’organismo internazionale, ricorda il presidente della Fondazione Massimo Barra, ha sottolineato la necessità di “trattare i tossicomani in un modo più umano, rispettandoli come persone con diritti e bisogni”.

La Croce Rossa, si legge infatti in un documento dell’organizzazione sul tema della droga, secondo quanto riportato da Barra, “si sente legittimata a sostenere e diffondere il diritto ad un trattamento giusto dei tossicomani e alla riduzione del danno in generale, il che include lo scambio di siringhe, i trattamenti sostitutivi e la distribuzione dei preservativi”. Villa Maraini plaude dunque alla posizione assunta dalla Croce Rossa internazionale: “Ci deprime invece – commenta Barra – il provincialismo e dialogo tra sordi dell’attuale dibattito italiano sulle droghe, basato più sugli schieramenti che sui contenuti. Il contrario della riduzione del danno – ha concluso – è l’aumento del danno e non è di questo che hanno bisogno i tossicomani, le loro famiglie e la società tutta”.

,