Servizi

Le Unità di Strada hanno salvato 150 persone

Da: “Il Messaggero” di giovedì 8 febbraio 2001
Decessi dimezzati a Roma tra il 1999 e il 2000

I morti per overdose a Roma sono diminuiti del 40 per cento. A fronte di una diminuzione nazionale del 13,7 percento, infatti, nella capitale i decessi causati da un’eccessiva assunzione di sostanze stupefacenti sono passate da 110 nel 1999 a 67 nel 2000.

L’anno in cui ha iniziato la sua attività l’agenzia comunale per le tossicodipendenze che ha messo a punto 14 servizi: “Abbiamo aperto una comunità di riabilitazione da 45 posti e due comunità di pronta accoglienza in grado di ospitare rispettivamente 10 e 8 persone – spiega il direttore Guglielmo Masci ma, oltre ai 5 centri diurni e ai 3 notturni, siamo riusciti a istituire un servizio di pronto intervento proprio per le overdose che risponde al numero 06/65741188. Per tutte le altre necessità, invece, c’è il nostro numero verde 800272727”.

Importante l’apporto delle unità di strada. Come quelle che la fondazione Villa Maraini ha posizionato nei pressi della stazione Termini e a Tor Bella Monaca: “Nell’ultimo anno abbiamo evitato più di 150 overdose – assicura il presidente Massimo Barra – Sert e strutture fisse curano soltanto coloro che vogliono farsi aiutare.

Noi, invece, li andiamo a cercare e interveniamo per le strade, nei sottopassaggi, fuo-ri dalle farmacie e davanti alle stazioni dei carabinieri e ai commissariati di polizia. Nelle case, purtroppo, il nostro aiuto non riesce ad entrare”.

,