Servizi

Overdose più frequente in estate

Da: “Il Salvagente” del 26 agosto 1999

L’estate è il periodo peggiore per le emergenze da overdose. Mentre i familiari, i medici, e persino gli spacciatori, vanno in vacanza, i tossicodipendenti rimangono soli a combattere con i propri problemi, aggravati, tra l’altro, da sostanze stupefacenti diverse da quelle solitamente usate e tagliate in modo differente.

Lancia l’allarme la Fondazione Villa Maraini di Roma (via B. Ramazzini 31. tel. 06/65795285, per le emergenze 06/5587777). Solo nel mese scorso, gli operatori della struttura di soccorso hanno effettuato 30 interventi in strada per casi di overdose e hanno fatto fronte a oltre 150 emergenze mediche sul posto, arrivando a soccorrere fino a 5 tossicodipendenti in meno di 5 ore.

Ma la frequenza degli interventi, dicono i medici del centro, arriva al culmine proprio in agosto. In previsione delle assai probabili emergenze, il centro della Croce Rossa ha perciò deciso di non chiudere neppure per un giorno ma di intensificare la propria attività di recupero, riabilitazione e, soprattutto, cura.

“Vogliamo rivolgere un appello a tutte le persone a contatto con i tossicodipendenti”, dice Massimo Barra, direttore di Villa Maraini. Chi lascia un parente tossicomane da solo per andare in vacanza, non si scordi di lui. Una sola telefonata può aiutare chi affronta il difficile mese di agosto.

Molte overdose avvengono in casa e bastano pochi minuti per fare la differenza tra la vita e la morte. A tutti coloro che hanno rapporti con un tossicodipendente, allora, chiediamo di preoccuparsi di cosa fa e di come sta. Magari chiamandolo spesso”.

,