Servizi

Villa Maraini senza fondi “Si chiude”

Da: “La Repubblica” di venerdì 21 febbraio 1997 – Roma.
La denuncia del direttore della Fondazione

“Il canile municipale di Roma ha un budget annuale fisso, mentre Villa Maraini, che assiste da 20 anni tossicodipendenti, il 28 febbraio prossimo chiuderà perché non ha una convenzione con la Regione Lazio, con l’Azienda sanitaria locale Rm-D, né con il Comune di Roma”.

Il direttore della Fondazione Villa Maraini, Massimo Barra, lancia l’Sos durante la manifestazione organizzata ieri in piazza del Campidoglio per “protestare contro il silenzio e l’indifferenza mostrata dagli enti locali verso i problemi dei tossicodipendenti”.

All’incontro hanno partecipato con striscioni e cartelli oltre 300 giovani con i loro parenti. “Paghiamo la nostra indipendenza ed il fatto di non portare voti – ha detto Barra – ma consideriamo un successo terapeutico aver portato in piazza tanti ragazzi che chiedono solo il rispetto del loro diritto alla vita, alla speranza ed a farsi aiutare per uscire dalla droga.

Fino ad oggi siamo andati avanti con finanziamenti straordinari, ma ora i fondi sono finiti e non siamo più in grado di curare i 1150 giovani che attualmente frequentano i nostri servizi di riduzione del danno e disintossicazione”.

Villa Maraini, fondata nel 1976, ha assistito complessivamente 25 mila tossicodipendenti con le loro famiglie, salvando, dal 1992, 700 ragazzi in overdose.

,