Servizi

Tossicodipendenze, denunciato in estate l’aumento dei rischi

Da: “Il Tempo” di domenica 4 agosto 1996 – Roma.

Tossicodipendenti e soli. D’estate al dramma della droga si aggiunge quello della solitudine e aumentano le morti per overdose: sono già cinque i giovani, rimasti soli in casa per le vacanze, che hanno perso la vita a Roma.

L’allarme arriva da Massimo Barra, direttore della Fondazione Villa Maraini, che lancia un appello a parenti e amici di tossicodipendenti “perché mantengano contatti costanti con i loro cari”. Barra ricorda quindi ai parenti il numero dell’unità di emergenza di Villa Maraini (558.77.77.), al quale rivolgersi in qualsiasi momento.

D’estate si muore di overdose più facilmente del resto dell’anno – ha detto Barra – perché alla droga si aggiunge la solitudine, amplificata per coloro che non conoscono ferie e vivono ai margini di una società che ad agosto chiude e va in vacanza”.

Un appello è rivolto anche ai tossicodipendenti: C’è la concreta possibilità – spiega Barra – che sul mercato romano sia arrivata una partita di eroina “tagliata” con la stricnina. Invitiamo, quindi, i tossicodipendenti alla prudenza”.

,