Servizi

Sussidi ai malati di Aids

Da: “Momento Sera” del 18 novembre 1993

L’assessore per le Politiche della Solidarietà della provincia di Roma, Massimo Barra, rivolge un appello al nuovo commissario del Comune di Roma perché in sede di bilancio di previsione per il 1994 sia aumentata di 100 milioni la disponibilità per i piccoli sussidi che vengono erogati ai malati di Aids.

“Le somme in questione sono minime”, ha dichiarato l’assessore che in questi giorni si è incontrato con i membri di alcune associazioni di sieropositivi. “Tanto nel 1992 che nel 1993 – ha proseguito Barra – il Comune di Roma ha stanziato 200 milioni a favore dei malati di Aids in difficoltà economiche.

Nel 1993 l’erogazione di tali fondi, per i consueti ritardi di tutte le pubbliche amministrazioni, è cominciata solo ad aprile e le persone che avevano fatto richiesta per il sussidio erano cento. A novembre le richieste sono diventate 219 e per l’anno prossimo se ne prevedono circa 400. Lo stanziamento previsto, però, è rimasto fermo a 200 milioni”.

,