Servizi

La CRI lancia l’ “operazione 500 città”

Da: “ANSA” – Roma, 10 maggio 1992

Oltre cinquemila volontari, dislocati nelle piazze di 500 città italiane per spiegare alla gente la necessità della prevenzione dall’aids, e combattere ogni tendenza alla emarginazione e discriminazione dei sieropositivi.

Si conclude così oggi in tutta Italia la “settimana della Croce Rossa”, organizzata per rilanciare il rapporto fra la Cri e la gente e dare il via anche nel nostro paese alla nuova campagna contro l’Aids intrapresa dalla Croce Rossa internazionale.

Nelle piazze delle piccole e delle grandi città, per tutto l’arco della giornata, i volontari della Cri distribuiranno una lettera scritta da un gruppo di sieropositivi nella quale si sottolinea l’importanza della prevenzione per la lotta all’Aids e la necessità di non discriminare chi ha contratto l’infezione. A Roma i volontari impegnati saranno circa duemila, dalle 9 alle 19, e saranno presenti in sei zone del centro: alla stazione Termini, a S. Pietro, a Piazza di Spagna, a piazza del Popolo, a Via del Corso, al Pincio.

Insieme ai volontari Cri ci saranno anche i volontari di Villa Maraini, la fondazione legata alla Cri che si occupa nella capitale dei problemi legati alla tossicodipendenza e all’Aids, ed anche ex tossicodipendenti e sieropositivi.“L’ Aids è un problema di tutti e non soltanto di chi lo ha contratto – ha dichiarato il responsabile di Villa Maraini, Massimo Barra – ed è solo con l’impegno di tutti che questa battaglia si potrà vincere”.

,