Servizi

Eroina e solitudine Tre morti in 48 ore

Da: “La Repubblica” di lunedì 19 agosto 1996 – Roma.
Trenta le vittime da luglio “Li uccide la depressione”

Trenta vittime negli ultimi due mesi, tre in 48 ore. La droga fa strage in città. Alessandro Cristianini, 31 anni, è morto davanti a decine di passanti, al Torrino. Sabato verso le 22, dopo essersi iniettato una dose di eroina, è uscito da casa ed è stramazzato a terra.

Pierluigi Battelli, steward dell’Alitalia di 44 anni, è deceduto all’Eur, solo tra le mura del suo appartamento. Domitilla Grandinetti, 32 anni, è spirata nella sua casa anch’essa all’Eur, in via dell’Aeronautica. Gli agenti della Mobile l’hanno trovata in bagno, morta anche lei sola.
Nessuno ha potuto aiutarla. E’ la vittima numero 76 dall’inizio dell’anno. Per gli esperti l’impennata di morti estive si spiega con l’assottigliarsi dei consueti canali di rifornimento. A luglio e agosto i tossicomani non trovano più i fornitori abituali. La droga in circolazione diminuisce, e viene compensata da tagli troppe volte improvvisati.

A rischio sono soprattutto i veterani della droga, uomini e donne dai trent’anni in su. “Statisticamente – spiega Carlo Valenzi, presidente della Federsert, il coordinamento degli operatori dei centri di distribuzione di metadone – un tossicodipendente su tre è colpito da depressione in forma patologica grave, stato d’animo che arriva agli estremi se unito alla solitudine tipica del periodo estivo.

E’ un fenomeno analogo a quello che riguarda gli anziani”. A Roma, gli utenti del Sert, i servizi per tossicomani, sono seimila. Queste strutture dovrebbero funzionare 24 ore su 24, in realtà sono attive solo la mattina, e molte chiudono in estate.

Spiega Valenzi: “A luglio e ad agosto si perdono anche i riferimenti istituzionali che funzionano durante l’inverno”. Da Massimo Barra, direttore della fondazione Villa Maraini arriva un appello ai parenti dei tossici: “Chiamate spesso i vostri cari, e se avete dubbi sulla loro salute non esitate a rivolgervi alle unità di emergenza.

,