Servizi

Decalcomanie alla droga “E’ soltanto una leggenda”

Da: “La Repubblica” di martedì 5 giugno 1990 – Roma.

Ci risiamo. E’ bastato che – per l’ennesima volta – qualche maniaco sconsiderato facesse circolare in migliaia di copie un volantino che mette in guardia da un’alluvione di “decalcomanie intrise di droga” in distribuzione davanti alle scuole.

Ed è stato subito il panico tra genitori sprovveduti e quei moralisti che non ritengono sufficiente il flagello vero della tossicodipendenza ma hanno bisogno di scenari ancora più apocalittici quanto falsi. I responsabili del “Telefono in aiuto per tossicodipendenti”, la struttura del Comune, dopo che il centralino è stato preso d’assalto da famiglie terrorizzate, hanno dovuto diramare un comunicato stampa per smentire in modo assoluto “l’eventualità che qualcuno possa offrire Lsd ai bambini per farli diventare futuri tossicodipendenti e futuri clienti”.

“Si vuole riproporre la falsa credenza del bambino buono che viene attirato nella trappola del lupo cattivo – così come è falso che gli spacciatori possano avviare alla tossicodipendenza il bambino offrendogli caramelle drogate”.

Falsa perché qualunque tipo di droga illegale è un bene troppo prezioso, che richiede investimenti cospicui: gli spacciatori hanno bisogno di tossicodipendenti in grado, spacciando o rubando, di far fruttare quegli investimenti.

Decisamente improbabile – per fortuna – che i bambini possano assicurare questi “requisiti”.

,