Servizi

Croce Rossa: conclusa assemblea generale a Ginevra

Da: “ANSA” – Ginevra, 12 ottobre 1983

I problemi concernenti lo sviluppo delle attività umanitarie sono stati affrontati nei cinque giorni di lavori della terza sessione dell’assemblea generale della lega delle società di Croce Rossa che si sono conclusi oggi a Ginevra. Ai dibattiti hanno partecipato circa 400 delegati di più di 130 società nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. L’assemblea ha anche accolto come nuovi membri della lega le società nazionali di Ruanda, Yemen del Nord e Zimbabwe.

Ai lavori hanno preso parte per l’Italia il commissario straordinario della cri Ugo Tavernini, la presidente del comitato nazionale femminile della cri Maria Pia Fanfani, la dirigente del servizio affari internazionali Manuela Lavagnino, il segretario generale delle infermiere volontarie Mila Peretti Brachetti ed il Presidente della commissione sviluppo della lega delle società di Croce Rossa Massimo Barra.

Tra i programmi discussi per sviluppare e rendere ancora più efficace l’attività delle società nazionali di Croce Rossa – in particolare quelle dei paesi del terzo mondo – sono inclusi anche quelli relativi alla ricerca di nuovi fondi. Alla signora Fanfani è stato chiesto di dare il suo appoggio alle iniziative in tale campo e la presidente del comitato nazionale femminile della cri ha assicurato la sua cooperazione.

L’assemblea della lega si è occupata anche di problemi come la politica della salute, il ruolo dei giovani nelle attività della croce rossa e le operazioni in casi di catastrofe. In particolare per i giovani è stata auspicata una maggiore integrazione e partecipazione nei vari settori di competenza della croce rossa. Più dal punto di vista dell’ apporto di nuove idee – ha fatto osservare il dottor Barra – che non da quello del semplice inserimento nelle attività esistenti. Per le operazioni nei casi di catastrofi naturali, infine, è stato preconizzato un ruolo più attivo della croce rossa nei casi dei paesi colpiti dalla siccità e dalla carestia.

,