Servizi

Boicottata la vendita del metadone

Da: “L’Unità” dell’8 ottobre 1993
Farmacie

“Le farmacie omettono di fornire il metadone”. Lo denuncia Massimo Barra, assessore alle politiche della solidarietà della Provincia e responsabile della fondazione Villa Maraini.

Lui sostiene che è in atto un boicottaggio del farmaco da parte dei farmacisti: “Si comportano cosi perché non vogliono avere a che fare con i tossicodipendenti. La cosa é gravissima – sottolinea l’assessore – Vanifica una delle conseguenze del referendum sulla droga”.

La Federfarma, però, non è dello stesso avviso. Spiega Franco Caprino, il presidente: “E’ un falso problema. I farmacisti non hanno ricevuto nessuna richiesta, altrimenti avrebbero procurato il farmaco ai paziente nel giro di 12 ore Anche nella mia farmacia di viale Somalia non s’è presentato nessuno”.
Poi Caprino ha aggiunto: “Del resto, la farmacia è tenuta a procurare il metadone e non a detenerlo. Non è come la morfina. E’ un prodotto che va somministrato…”.

Barra, comunque, ha lanciato un appello a tutte le organizzazioni dei farmacisti affinché provvedano a rifornirsi del farmaco mancante.

,