Servizi

Prefazione

Da: “Sorelle nella Grande Guerra” Pubblicato dall’Ispettorato Provinciale Infermiere Volontarie di Firenze – Roma, 8 aprile 2007

Sono particolarmente lieto di presentare il libro di Sorella Maria Enrica Monaco sulle “Sorelle fiorentine”. Come presidente e come toscano ho particolarmente apprezzato “questi spezzati” della vita delle infermiere volontarie a Firenze subito prima e durante la prima guerra mondiale.

Quanti nomi e quante pagine illustri di sentimenti e di storia hanno scritto queste signore e signorine che fino dai primi del 900 iniziano a gareggiare con gli uomini nel lavoro tra i pericoli e nel soccorrere il sofferente! Sono oltremodo compiaciuto che il periodo della mia presidenza veda tutto un fiorire di opere storiche (non a caso ho istituito la prima delegatura nazionale per la storia della Croce Rossa) non solo celebrative, ma anche descrittive di quello che è stata la CRI nel XX secolo. Noi non siamo “una” società umanitaria laica, noi siamo la prima società umanitaria laica della storia dell’umanità!

Quella che in qualche modo ha aperto gli spazi, anche a livello politico internazionale, al “grido” dell’oppresso. I “Diritti Umani”, “les Droits de l’Homme”, gli “Human Rights” dei vari paesi del mondo e dell’ONU sono una “nostra” creazione a partire da quel lontano 22 agosto 1864. Tutta la Croce Rossa mondiale sente irresistibilmente la chiamata all’Advocacy, la chiamata ad accirrere e a dar voce “all’ultimo”. Le Sorelle di Croce Rossa lo hanno cominciato a fare un secolo fa. Per questo la storia è necessaria, essa ci caratterizza, ci distingue e ci insegna il rispetto per quello che è stato il passato e per noi stessi nei tempi attuali di confronti e di scontri.

Auguro ogni successo al secondo libro di Sorella Monaco: che tutti, dal giovane al vecchio militare, lo leggano, ma anche che esca sulla libera piazza, fuori dal mondo delta Croce Rossa; perché è lì che dobbiamo dimostrare da dove veniamo e che cosa valiamo. Viva la componente storica del Corpo delle Infermiere Volontarie di CR, viva la Croce Rossa Italiana ed internazionale tutta!

,